Cerca
 
 

Risultati per:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Like/Tweet/+1
Ultimi argomenti
» IL PEDAGOGISTA CLINICO COME “PONTE” TRA LA SCUOLA DI MUSICA E LE FAMIGLIE
Mar Lug 14, 2015 11:46 am Da Admin

» Divertirsi e interagire con le opere
Mar Lug 14, 2015 11:40 am Da Admin

» Ultimo piano (o porno totale) di Francesco D'Isa
Mar Lug 14, 2015 11:35 am Da Admin

» OLD SNAKE
Mar Lug 14, 2015 11:28 am Da Admin

» Chi sa cos'è?
Lun Giu 22, 2015 5:43 pm Da AnnaS.

» 40 regole per scrivere bene
Mer Giu 10, 2015 3:20 pm Da AnnaS.

» compiti delle vacanze o no?
Mer Giu 10, 2015 3:13 pm Da AnnaS.

» Stessi geni per creatività e disturbi mentali
Mar Giu 09, 2015 6:15 pm Da Admin

» Homeschooling
Mar Giu 09, 2015 5:13 pm Da Admin

Statistiche
Abbiamo 15 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Marco Maresca

I nostri membri hanno inviato un totale di 68 messaggi in 38 argomenti

IL PEDAGOGISTA CLINICO COME “PONTE” TRA LA SCUOLA DI MUSICA E LE FAMIGLIE

Andare in basso

IL PEDAGOGISTA CLINICO COME “PONTE” TRA LA SCUOLA DI MUSICA E LE FAMIGLIE

Messaggio Da Admin il Mar Lug 14, 2015 11:46 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Propedeutica è un metodo didattico per avvicinare i bambini sotto i sei anni alla musica. Cosa c’è alla base di questo metodo?


Il pensiero di Gordon, Orff e Dalcroze, secondo i quali ci sono molti punti in comune tra l’apprendimento della lingua madre e l’apprendimento dei fondamentali della musica.

La lingua madre si apprende per immersione: nessun bambino riceve un insegnamento formale nei primi anni di vita, eppure tutti imparano la lingua e imparano a comunicare, semplicemente ascoltando e provando a interagire con i familiari e le persone loro vicini. In pratica, la lingua madre viene imparata per immersione come spiegano le principali teorie sull’apprendimento del linguaggio (Skinner, Piaget, Chompsky, Vigotskij, Bruner).

Gordon sostiene che ognuno di noi sia dotato di un’attitudine innata all’apprendimento della musica. Perciò è possibile apprendere la musica nei primi anni di vita incrementando i vocabolari ascoltato (in primis) e poi parlato e pensato, a patto che il bambino sia inserito in un contesto ricco e stimolante.

Gordon paragona l’attitudine musicale al seme di una pianta: questi ha in sé il potenziale per crescere e diventare albero, ma il seme deve essere piantato in un terreno fertile e deve trovare tutte le condizioni più adatte perché possa esprimere il proprio potenziale e diventare una pianta rigogliosa.

Ecco che la propedeutica musicale così teorizzata ha proprio lo scopo di andare ad arricchire il terreno in cui il seme va piantato.  Lo scopo della propedeutica, da un punto di vista prettamente musicale, è quello di andare ad incrementare l’audiation. Per audiation si intende la capacità di richiamare alla mente suoni non presenti  fisicamente nell’ambiente: proprio come per il lingua, il pensiero e il vocabolario si sviluppano di pari passo, allo stesso modo il vocabolario musicale si incrementa parallelamente al pensiero musicale.

Con la mediazione di un adulto...

Arrow Continua a leggere l'articolo su [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]" target="_blank" rel="nofollow">http://liberamente-onlus.com/2015/06/22/il-pedagogista-clinico-come-ponte-tra-la-scuola-di-musica-e-le-famiglie/[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 32
Punti : 89
Data d'iscrizione : 20.03.15

Visualizza il profilo http://forumliberamente.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum